lin jarvis
Alessandro La Rocca/LaPresse

Il rapporto di Valentino Rossi con la Yamaha si chiuderà al termine della prossima stagione. Nel 2021 infatti, la scuderia di Iwata promuoverà Fabio Quartararo come pilota ufficiale al fianco di Maverick Vinales.

Il ‘Dottore’, che non ha ancora deciso quale sarà il suo futuro, è stato dunque messo alla porta. Le motivazioni le ha spiegate chiaramente il director manager della Yamaha, Lin Jarvis: “la decisione comprensibile di Valentino di valutare la sua competitività nel 2020 prima di prendere qualsiasi decisione circa il 2021 è stata qualcosa che Yamaha rispetta e accetta anche con tutto il cuore. Mentre abbiamo totale rispetto e fiducia nelle capacità e nella velocità di Valentino per il campionato 2020, allo stesso tempo la Yamaha deve anche pianificare il futuro. In questi giorni, con sei produttori di motociclette della classe MotoGP, i giovani talenti veloci sono molto richiesti, e di conseguenza il mercato dei ciclisti inizia sempre prima. Quindi, è una strana sensazione iniziare una stagione sapendo che Vale non sarà nel Factory Team nel 2021, ma la Yamaha sarà ancora lì per Valentino, qualunque cosa possa decidere per il futuro. Se si sente sicuro e continua a correre, forniremo una bici YZR-M1 di serie e un supporto tecnico completo. Se decide di ritirarsi, continueremo ad espandere le nostre collaborazioni fuori pista con i programmi di formazione dei giovani piloti della Riders Academy e del Yamaha VR46 Master Camp, e con lui come ambasciatore del marchio Yamaha. Ad ogni modo, questa è tutta una speculazione, in questo momento abbiamo una stagione piena davanti a noi e posso assicurare ai fan che Valentino avrà il nostro supporto al 100% ogni giorno fino a quando alla fine un giorno deciderà di smettere“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE