jarvis jorge lorenzo
Simone Rosa/Lapresse

Negli ultimi giorni non si fa altro che parlare della possibilità di vedere Jorge Lorenzo ancora in sella ad una moto, nonostante il ritiro annunciato lo scorso novembre a Valencia, come pilota tester. In attesa di scoprire quale sarà il futuro del maiorchino, Lin Jarvis ha svelato un importantissimo retroscena riguardante proprio l’ingaggio del pilota nel 2006: “quando lo ingaggiammo era un debuttante, non aveva mai neanche corso in MotoGP, e lo ingaggiammo per sostituire Valentino Rossi. Pensavamo che Vale si sarebbe ritirato presto e sarebbe passato a correre in Formula 1, era il 2006. Invece chi avrebbe mai pensato che Jorge si sarebbe ritirato prima di Valentino? La vita è strana, a volte“, ha dichiarato ai microfoni della Cnn

Lin JarvisLa rivalità era accesissima perché Valentino era il re del momento e Lorenzo era il nuovo arrivato. Perciò era difficile da gestire, come capita sempre quando hai due piloti di punta nello stesso team. Ma quando ci siamo riusciti siamo diventati campioni per tre anni di fila. Avere due piloti competitivi eleva il team, perché si spingono a vicenda. Bisogna solo sperare che non diventino autodistruttivi”, ha concluso il team director Yamaha.