Spada/LaPresse

Una serata emozionante al San Siro con Milan e Torino in campo per i quarti di finale di Coppa Italia. Entrambe le squadre hanno portato il lutto al braccio per la morte di Kobe Bryant, tifosissimo rossonero, scomparso domenica a causa di un incidente in elicottero, per poi regalare al pubblico dello stadio milanese una partita mozzafiato.

Spada/LaPresse

Entrambe le squadre sono state autrici di una splendida prestazione: il Milan, reduce dalla vittoria contro il Brescia in campionato, è partito subito bene, trovando la rete con Bonaventura al 12′. Un Torino motivatissimo e voglioso di andare a caccia del riscatto dopo il 7-0 di sabato sera contro l’Atalanta, ha presto trovato il gol del pareggio, con Bremer al 34′. E’ stato proprio il brasiliato a riportare in vantaggio la squadra granata nel secondo tempo, al 71′, ma il Milan è riuscito a salvarsi nel recupero, con una rete di Calhanoglu che ha costretto le due squadre a sfidarsi ancora ai supplementari.


Foto LaPresse – Spada

Nonostante la stanchezza sulle gambe ed il poco fiato, entrambi i team hanno regalato spettacolo puro all’overtime, con tante occasioni e giocate da urlo. A spuntarla, però, alla fine sono stati i pardoni di casa, con Calhanoglu che ha sbloccato il match ai supplementari. Ci ha pensato alla fine Ibrahimovic a chiudere del tutto i gioco segnando la rete del poker rossonero.

Il Milan vola dunque in semifinale di Coppa Itala per la terza volta consecutiva e si prepara adesso a sfidare la Juventus di Sarri, per una sfida Ibra-Ronaldo di fuoco.