LeBron James
AP/LaPresse Mark J. Terrill

Con 36 vittorie e 9 sconfitte in 45 partite giocate, i Los Angeles Lakers dominano la Western Conference con non accadeva da diversi anni. Attraverso un’importante mercato estivo, la franchigia giallo-viola ha costruito un roster da titolo, aggiungendo a LeBron James una spalla di lusso come Anthony Davis. Ma non solo: da Kuzma a Green, da Howard a Rondo, il resto della franchigia è composta da giocatori in grado di adattarsi perfettamente al gioco del numero 23 e volenterosi di conquistare il tanto agognato anello NBA. Per questo motivo al riguardo della trade deadline di febbraio, LeBron James ha risposto con un netto: “siamo a posto così”. In casa Lakers non dovrebbero esserci cambi significativi: LeBron e compagni sono già pronti per vincere.