Zaniolo
Alfredo Falcone/LaPresse

L’infortunio di Nicolò Zaniolo ha riempito le pagine dei giornali tanto nella serata di ieri quanto in quella di oggi. Fra le tante parole spese, tra l’inchiostro dei media e i messaggi di pronta guarigione di amici, colleghi e tifosi, sono particolarmente importanti quelle di Francesca Costa, mamma di Nicolò.

La donna, intervistata dalla Rosea, ha descritto i migliormenti nell’umore del figlio, apparso distrutto all’uscita dal campo, ma quest’oggi già più sereno: “siamo tutti qui a Villa Stuart. Nicolò moralmente sta bene. Sorride, è tornato a scherzare come fa sempre. Ha capito che un infortunio del genere fa parte del gioco. È il suo lavoro. Glielo ha detto anche suo papà che di infortuni se ne intende. Non ha paura dell’operazione in sé, ma dell’anestesia. E a tutti quelli che incontra chiede: ‘Sei mai stato operato? Com’è l’anestesia? Fa male?’. Insomma, dai, è sereno. E anche noi lo siamo un po’ di più“.

Nella giornata di ieri invece: “era disperato. Piangeva come un bambino. Io ero allo stadio e ho capito subito che era qualcosa di grave perché lui non fa mai sceneggiate. Dopo la partita però è venuto a casa Florenzi. Ha portato le stampelle e i cornetti. Gli ha messo il ghiaccio al ginocchio. Gli ha detto che non si deve angosciare perché un infortunio al crociato si supera, che la squadra lo aspetta. Poi hanno iniziato a scherzare. A riderci un po’ su. E Nicolò è tornato quello di sempre. O quasi”.

Un pensiero finale all’Europeo che Nicolò Zaniolo proprio non vuole perdersi: “mi ha detto: ‘Mamma, farò di tutto, tutto quello che posso, per rimettermi al più presto. Io all’Europeo voglio esserci’. Ma Nicolò è così. Non molla. Anche se sa che il percorso per arrivarci sarebbe molto lungo“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE