molinari
Foto Richard Morgano - LaPresse

Tiger Woods, Rory McIlroy e Francesco Molinari, tre campioni con differenti obiettivi, proveranno a prendersi la scena nel Farmers Insurance Open (23-26 gennaio), torneo del PGA Tour che si svolge sui due percorsi del Torrey Pines GC (North Course, South Course) a La Jolla, nei pressi di San Diego in California. Woods, al debutto nel 2020 dopo la trionfale Presidents Cup vissuta da protagonista sia come capitano che giocatore, nell’evento che ha già vinto per sette volte punta al titolo numero 83, per sorpassare Sam Snead con cui condivide il primato dei successi sul circuito.

McIlroy, anch’egli alla prima gara del nuovo anno, mirerà diritto al successo che lo riporterebbe dopo 52 mesi sul trono mondiale, da cui scese a settembre 2015, a scapito di Brooks Koepka, attuale leader del World Ranking a riposo nell’occasione e comunque ancora in difficoltà per i problemi al ginocchio sinistro. Francesco Molinari, invece, dopo l’uscita al taglio della scorsa settimana nell’American Express, è ben deciso a ripartire con l’obiettivo di tornare rapidamente ai livelli del 2018.

Spettacolo assicurato, comunque, non solo per la presenza dei tre citati, ma anche per tanti altri concorrenti di primo piano tra i quali l’inglese Justin Rose, campione in carica, lo spagnolo Jon Rahm, a segno nel 2017, l’australiano Jason Day (due titoli al Torrey Pines per lui, l’ultimo nel 2018), senza dimenticare Phil Mickelson, originario di San Diego e che il trofeo lo ha portato a casa tre volte. E ancora Patrick Reed, Tony Finau, Rickie Fowler, Jordan Spieth, Xander Schauffele, nato e cresciuto golfisticamente proprio a La Jolla, e il giapponese Hideki Matsuyama.

E a continuare il loro cammino per laurearsi big, gli emergenti Collin Morikawa, Matthew Wolff, il cileno Joaquin Niemann, il coreano Sung-Jae Im e il colombiano Sebastian Muñoz. Su tutti gli americani lo sguardo di Steve Stricker, capitano statunitense alla prossima Ryder Cup (Whistling Straits GC, Sheboygan, Wisconsin, 25-27 settembre). Il montepremi è di 7.500.000 dollari.