LaPresse/EFE

La stagione dei Golden State Warriors si è rivelata, fin qui, piuttosto frustrante. Con 9 vittorie e 30 sconfitte, i vice campioni NBA occupano l’ultimo posto ad Ovest, un risultato che ad inizio anno nessuno avrebbe pronosticato. Una situazione in grado di far perdere le staffe anche ad un uomo di grande esperienza come Steve Kerr. Durante il match contro i Kings, l’allenatore degli Warriors ha contestato duramente una chiamata arbitrale, venendo espulso. Ma non solo: la lega ha deciso di multare l’allenatore degli Warriors con 25.000 dollari di ammenda per il suo comportamento. Oltre al danno, anche la beffa.