binotto
Photo4/LaPresse

Il 2019 è stato un anno di alti e bassi per la Ferrari, alla prima stagione sotto la guida di Mattia Binotto, nuovo team principal dopo l’addio di Maurizio Arrivabene. Binotto, intervistato per il magazine della Ferrari, ha raccontato un retroscena riguardante proprio la sua nomina del gennaio 2019: “il passaggio di consegne è stato un po’ più repentino del previsto. Il 7 gennaio dovevo partire per Londra e in aeroporto a Bologna ho comperato la Gazzetta dello Sport, che in prima pagina dava l’annuncio della mia nomina. Così abbiamo dovuto affrettare i tempi della comunicazione e questo non è stato facilissimo, ma siamo riusciti a gestirlo“.

binotto
Photo4/LaPresse

Mi si è aggiunto il 10% che mancava: comunicazione, marketing, sponsor, legal. Come di sicuro si sono aggiunte responsabilità in aree di cui magari ho meno competenza. E se vogliamo, mentre prima, da direttore tecnico, ero abituato solo a spendere, adesso da Team Principal devo pensare a risparmiare o addirittura a guadagnare”, ha aggiunto Binotto.