Jos e Max Verstappen
LaPresse/Photo4

Firma e ufficialità arrivate nel giro di pochi giorni, si è aperto nel miglior modo possibile il 2020 della Red Bull, che ha annunciato il rinnovo di Max Verstappen fino al 2023.

verstappen
LaPresse

Una trattativa iniziata in Brasile e terminata nel giro di poche settimane, come sottolineato anche da Raymond Vermeulen, co-manager di Max Verstappen insieme al padre Jos, ai microfoni della testata olandese Formule 1: io, Jos e Max siamo stati tutti d’accordo abbastanza in fretta sul fatto che la Red Bull fosse l’opzione migliore. Il primo approccio informale sul tema lo abbiamo avuto in Brasile, a cena con Helmut Marko, dopo la vittoria nel Gran Premio disputato sul circuito di Interlagos. Dopo quella chiacchierata abbiamo avuto diversi appuntamenti in cui abbiamo discusso delle prospettive a breve, medio e lungo termine. L’impegno della Honda e il livello di prestazioni raggiunto è stato un fattore chiave nella nostra decisione. Sentiamo di dover portare a termine un percorso di crescita costante, la Red Bull è stata decisiva nel nostro approdo in Formula 1 e abbiamo una partnership fantastica a livello commerciale, ma l’obiettivo è vincere ed è quello che conta. All’interno del team Max si sente come un pesce nell’acqua“.