leclerc
Photo4/LaPresse

Il Mondiale 2020 si avvicina, la vettura 2020 della Ferrari ha superato il crash test e i piloti del Cavallino si lanciano messaggi a distanza. Questa volta ad esaltare le doti del compagno ci ha pensato Charles Leclerc, ospite d’onore agli Autosport International Show, tradizionale rassegna invernale che si tiene a Birmingham.

Vettel e Leclerc
Lapresse

Interrogato sulle doti di Vettel, il monegasco ha ammesso: “ho imparato molto, davvero molto da Seb, è un pilota estremamente professionale ed entra molto nei dettagli. In più è anche una persona simpatica, ed abbiamo lavorato bene insieme. Ovviamente sappiamo che ci sono stati anche momenti di tensione in pista, ma speriamo di non vedere più episodi come quelli accaduti in Brasile, credo che siamo abbastanza maturi da poter lavorare insieme e sviluppare la vettura nella giusta direzione per il bene comune“.

vettel leclerc gp singapore f1 (2)
LaPresse

Il monegasco è tornato poi ad esaltare le doti del compagno di squadra: “mi ha colpito il modo in cui lavora con gli ingegneri, ho imparato molto e ho ancora molto da imparare. Come ho detto è incredibilmente attento ai dettagli, anche piccoli aspetti che non avrei mai pensato potessero essere utili agli ingegneri. A volte ho ascoltato per un’ora la sua analisi di una sessione di prove, ed è sempre molto, molto interessante“.

Leclerc
Lapresse

Non è mancata poi la chiosa sul proprio futuro che, dopo il rinnovo, appare legato a doppio filo alla Ferrari: “penso che il 2020 sarà un anno molto importante, in cui le squadre investiranno il massimo possibile considerando che in seguito non sarà più possibile a causa del budget cap. Cercherò di essere il più pronto possibile per il 2021 perché sono convinto che sarà un anno cruciale che darà il via ad un lungo ciclo. Speriamo di lavorare correttamente con il team per costruire l’auto migliore e poter puntare subito al titolo“.