Italia femminile Curling
Credit: WCF

Primo obiettivo raggiunto per la Nazionale italiana femminile al torneo di Qualificazione Mondiale di scena a Lohja, in Finlandia. Un grande bilancio, quello raccolto nel girone iniziale, concluso dalla squadra azzurra al secondo posto e con la bellezza di sei vittorie e una sola sconfitta. L’ultimo successo nell’incontro odierno contro il Messico, sconfitto 11-2. Domani alle 8, ora italiana, la prima chance per il team tricolore guidato dal d.t. Ulrick Schmidt e dall’allenatrice Violetta Caldart e composto da Stefania Constantini (Curling Club Dolomiti), Elena Dami (Virtus Piemonte Ghiaccio), Angela Romei (3S Luserna), Giulia Zardini Lacedelli (Curling Club Dolomiti) e Veronica Zappone (3S Luserna), di aggiudicarsi uno degli ultimi due posti a disposizione per la rassegna iridata di Prince George, in Canada.

Avversaria la Corea del Sud, prima classificata nel girone iniziale e unica formazione capace di superare l’Italia sinora nel torneo. Dovesse uscire sconfitta, la Nazionale azzurra potrà comunque rifarsi con la seconda partita di playoff in programma alle 13 ora italiana contro la Turchia, terza classificata.

Ci sentiamo alla grande, questo era il primo obiettivo da raggiungere in questo torneo – le parole della skip tricolore Veronica Zappone -. In questi giorni abbiamo avuto qualche alto e basso, ci abbiamo messo un pochino a capire le condizioni del ghiaccio ma penso che ormai abbiamo raggiunto il ritmo giusto“.