AFP/LaPresse

Non solo il centrocampo, l’Inter lavora per rinforzare anche il proprio reparto offensivo, tenuto in piedi finora solo da Romelu Lukaku e Lautaro Martinez. Il nome sul taccuino di Marotta e Ausilio è quello di Olivier Giroud, attaccante del Chelsea in scadenza di contratto a giugno 2020.

Marotta
Claudio Grassi/LaPresse

Il francese può arrivare a zero dunque in estate, ma il club nerazzurro sta valutando se prenderlo già in questa sessione di mercato. L’Inter ha già incontrato gli agenti del giocatore, raggiungendo un’intesa di massima: due anni e mezzo di contratto nel caso in cui l’operazione dovesse chiudersi nel mese di gennaio. Resta dunque adesso da convincere il Chelsea, che chiede 8-10 milioni per lasciar partire Giroud in questa sessione di mercato. L’Inter però non si sposta da un’offerta di 4-5 milioni, dunque bisognerà trattare per provare a ridurre la distanza tra domanda e offerta.