Mihajlovic
Foto Massimo Paolone/LaPresse

Dalla malattia fino al nono posto attuale del Bologna, passando anche per la scelta di Ibrahimovic di accasarsi al Milan.

ibrahimovicSinisa Mihajlovic si è raccontato ai microfoni di Sport Week, rivelando di essere cambiato interiormente: “ho scoperto una parte di me che non conoscevo, vivo tutto più intensamente. Mi godo ogni istante e ho imparato a contare fino a 6-7, prima di arrabbiarmi, so che posso arrivare a 8. A 10 non chiedetemelo, non è roba per un uomo come me. Il Bologna? Il nono posto attuale è un grande risultato. E il merito va alla società, allo staff tecnico, alla squadra. Io ho fatto poco. L’obiettivo è migliorare il decimo posto dello scorso anno. Se mi è dispiaciuto che Ibra abbia scelto il Milan invece del Bologna? Sì, perché penso che si sarebbe divertito più qui“.

Conte
Tano Pecoraro/LaPresse
LaPresse/

Mihajlovic ha poi parlato di Inter e Juventus: “Conte sta ottenendo il 120% dai suoi uomini, ma considero la Juve ancora la più forte anche se in questo momento non è più la Juve di Allegri e non è ancora quella di Sarri. La Lazio sta facendo cose enormi e ne sono contento. L’Atalanta è una piccola Juve, un esempio per tutte le squadre di medio livello“.