AFP/LaPresse

La pausa dalle gare ha fatto solo bene a Johannes Boe, tornato in grandissima forma a Pokljuka. Il norvegese, rimasto in patria per la nascita di suo figlio, è cattivo e determinato al punto giusto nella 20 km andata in scena sul circuito sloveno dove è riuscito ad avere la meglio su Martine Fourcade al termine di una gara molto combattuta. Il francese, reduce da un weekend praticamente perfetto a Ruhpolding, si è dovuto arrendere alla forza di Boe, arrivato al traguardo con un anticipo di 11″4. La velocità al poligono e sugli sci hanno fatto la differenza considerando che entrambi non hanno commesso alcun errore nelle fasi di tiro.

Giornata positiva anche per l’azzurro Lukas Hofer, in crescita dopo le ultime uscite non brillanti: il 30enne di San Lorenzo di Sebato ha concluso la prova a ridosso dei primi dieci, precisamente in 13esima posizione con un ritardo di 2’26″8: solo un errore nell’ultimo poligono gli ha negato un piazzamento almeno tra i primi otto. Più attardati gli altri italiani: Thomas Bormolini è 63esimo, quattro posti davanti a Daniele Capellari, lento sugli sci con un solo errore. Dominik Windisch è invece 86esimo con un distacco pari a 8’36″2. Gli uomini saranno nuovamente impegnati in una prova individuale nella giornata di domenica quando si svolgerà una Mass Start a partire dalle ore 12,15.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE