Setien
AP/LaPresse Emilio Morenatti

Quique Setien non avrebbe potuto immaginare questa storia nemmeno nei migliori sogni, invece è tutto vero. A 61 trova il Barcellona come regalo di metà gennaio, un incarico che gli permetterà di debuttare in Champions League contro il Napoli di Gattuso.

Setien
AP/LaPresse
Emilio Morenatti

L’ex Betis ha preso il posto dell’esonerato Valverde, mettendoci cinque minuti ad accettare l’offerta di Bartomeu. Una proposta accolta senza pensarci, come ammesso in conferenza stampa: “ieri ero lì a casa mia a passeggiare tra le vacche, oggi sto allenando i migliori giocatori al mondo. Nemmeno nei miei sogni migliori avrei potuto immaginare di allenare il Barcellona. Pensavo che non mi avrebbero mai chiamato: il mio curriculum è piuttosto limitato. Quando mi hanno chiamato ho impiegato cinque minuti ad accettare l’offerta del Barcellona. Messi? Ho parlato con lui e con altri giocatori e gli ho detto che una cosa è l’ammirazione che provo per loro, un’altra che ognuno deve stare al suo posto“.

Setien
AP/LaPresse
Emilio Morenatti

Sui propri principi di gioco, Quique Setien non transige: “non so come andrà a finire, però posso dire che morirò con le mie idee. Gioco sempre all’attacco a padel, a scacchi, a calcio. Non so mettermi dietro ad aspettare, attacco anche se so che magari m’infilano. C’è un sentimento, filosofia mentale che mi spinge a prediligere l’offensiva e m’invita a giocare così. Perché è molto più divertente”.

Setien
AP/LaPresse
Emilio Morenatti

Setien ha poi proseguito: “abbiamo un impegno morale nei confronti dello spettacolo. Perché è ciò che sento. Io ero un giocatore offensivo. Il riferimento è Guardiola. Quando giocavo m’infastidivo tantissimo quando andavo a chiedere palla al centrale e questo boom, la sparava sopra la mia testa. Nel momento in cui appare Cruijff col Barça e tu sei lì in campo e inizi a rincorrere la palla ti rendi conto che si può giocare in modo diverso. Io questo me lo porto dentro, sognavo di poter giocare nel Barça“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE