Opelka
LaPresse/PA

L’ATP Cup ha fatto già molto discutere nei mesi scorsi, ma le polemiche attorno al torneo per Nazioni non stanno affatto scemando, anzi. Oggi è stato il turno del gigante Opelka, il quale non sta prendendo parte alla competizione e proprio per questo ha protestato in maniera veemente sui social: “per quanto riguarda me sono 18 i tornei che contano per la mia classifica. Altri ricevono 19 tornei che contano per la loro classifica… mi sembra giusto“.

Sì perchè i partecipanti all’ATP Cup guadagneranno dei punti che conteranno in chiave classifica come 19esimo torneo del quale si terrà conto, un’ingiustizia secondo Opelka. Anche altri tennisti a corredo del post del tennista americano, hanno avallato la sua tesi. “Incredibile che tutto ciò sia stato possibile”, aggiunge Pospisil, “Tutti dovrebbero avere lo stesso numero di tornei numerabili. Nessun omaggio, niente ritagli extra. Abbastanza semplice. Decidi qual è il numero 18,19,20,25,30 qualunque esso sia e basta“, il parere di Millman. Insomma, ATP Cup nella bufera.