Alessia Trost
A.G.GiancarloColombo

La stagione di Alessia Trost ed Elena Vallortigara comincerà dal meeting di salto in alto Udin Jump Development. Mercoledì 29 gennaio, a Udine, le saltatrici azzurre saranno in azione per la prima uscita del 2020, annata che culminerà nei Giochi olimpici di Tokyo dal 31 luglio al 9 agosto. Il bronzo mondiale indoor del 2018 Trost (Fiamme Gialle) e la campionessa italiana al coperto Vallortigara (Carabinieri), capace di 2,02 in Diamond League a Londra nel luglio di due anni fa, vanno in pedana per iniziare al meglio la nuova stagione. In campo femminile è attesa anche la friulana Desirée Rossit (Fiamme Oro). Al maschile, invece, tanti gli atleti provenienti dall’estero, per sfidare l’azzurro Stefano Sottile (Fiamme Azzurre), primatista italiano under 23 con 2,33 e già in possesso dello standard d’iscrizione per le Olimpiadi: in questi giorni è al lavoro a Tenerife nel raduno azzurro dei velocisti e dei saltatori. Arriveranno a Udine il portoricano Luis Castro, il cinese Zhang Guowei, atleta con un personale di 2,38, il cipriota Vasilios Konstantinou, già presente a Udine nel 2019, che potrebbe essere in Friuli insieme al connazionale Kyriakos Ioannou, altro altista con prospettive olimpiche. Tra i giovani, il nome di rilievo sarà quello dello sloveno Sandro Tomassini, autore della migliore prestazione mondiale under 16 con la misura di 2,20 nel 2019.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE