Donald Cerrone
Credits: Instagram @cowboycerrone

Il prossimo 18 gennaio 2020, presso la T-Mobile Arena di Las Vegas, Conor McGregor tornerà a combattere un match in UFC dopo la lunga squalifica dovuta alla rissa nel post match contro Khabib Nurmagomedov. Il fighter irlandese affronterà Donald Cerrone, giudicato un avversario non troppo impegnativo, vista la fase discendente di carriera e le due sconfitte di fila dalle quali arriva, in grado di far tornare al successo ‘The Notorious’.

Addirittura girano voci che Donald Cerrone fosse stato pagato per finire ko di proposito. Rumoc che il ‘Cowboy’ ha smentito seccamente, come riporta il ‘The Mirror’: “dannatamente no, non andrò al tappeto. Ci sono un sacco di cazzate che stanno girando, gente che mi dice ‘ho sentito che ti hanno pagato per andare ko’. Non ci sono abbastanza soldi nel mondo che qualcuno possa offrirmi per andare ko di proposito. Non potrei guardarmi allo specchio se qualcuno mi pagasse per andare al tappeto. Merda, non succederà mai. Preferirei lottare gratis che ricevere soldi per una fottuta sconfitta pianificata. Non sono io. Mi romperò il culo lottando come faccio ogni volta“.