barty wta finals
AFP/LaPresse

L’annata tennistica in campo WTA è stata come sempre ricca di sorprese. Niente Big 3 in campo femminile, differenza notevole rispetto al maschile, tutto ciò ha permesso l’esplosione di nuovi talenti come Andreescu e Barty, capaci di vincere uno Slam a testa in questo folle 2019. Conferme invece per quanto concerne la solida Osaka, da segnalare invece tra i flop il crollo totale della Muguruza.

TOP

Bianca Andreescu – La sua esplosione è stata pazzesca. La canadese Andreescu ha impressionato tutti, arrivando quatta quatta sino ai vertici del tennis mondiale nonostante la sua giovane età. La 19enne ha infatti vinto gli US Open 2019, un successo a dir poco inaspettato che la ha catapultata nella top 10 WTA, sino a chiudere al quinto posto del seeding la stagione da sogno della giovane Bianca.

Naomi Osaka – Solida, tosta, arcigna, la Osaka continua a rimanere ai vertici del tennis mondiale. Il successo agli Australian Open è stata la perla della sua stagione 2019, chiusa al numero 3 in classifica con merito. La giapponese si approccia alla nuova stagione con grandi ambizioni, dato che lo scettro del tennis femminile è sempre incerto a differenza del maschile.

Ashleigh Barty – Basta sciorinare qualche risultato dell’australiana per capire il motivo per il quale è stata inserita tra le tre migliori giocatrici dell’anno. Trattasi della numero 1 del seeding WTA ed ha vinto in serie Roland Garros e WTA Finals. Insomma, un bell’exploit da parte della Barty, la quale con il suo rovescio sontuoso ha impressionato tutti e si pone adesso come la giocatrice da battere nel 2020.

FLOP

Muguruza
Alfredo Falcone/LaPresse

Garbine Muguruza – L’ex numero 1 al mondo non ritrova più il suo gioco. La Muguruza occupa al momento la posizione numero 36 del seeding WTA, davvero troppo indietro per quelle che sono le qualità messe in mostra in passato dalla spagnola. Alcune sconfitte durante l’anno sono state roboanti, basti pensare che la Muguruza ha fatto 5 game in 3 match contro Svitolina, Andreescu e Pliskova, può capitare dite? Qualcosa non va a nostro parere…

Daria Kasatkina – L’ex top 10 del seeding è scivolata sino alla numero 70 della classifica WTA, risultato giunto al termine di un 2019 da dimenticare. La sua giovane età lasciava presupporre un’ulteriore crescita, ma la russa non ha rispettato le attese degli anni passati, crollando settimana dopo settimane ed aprendo grosse incognite sul suo conto.

Camila Giorgi – Fa sempre un po’ male parlare in termini negativi di una tennista azzurra, ma la nostra Camila durante il 2019 non è mai stata in palla, scivolando sino alla posizione numero 100 del seeding mondiale. Per l’ex numero 26 al mondo, si tratta di un passo indietro notevole, caratterizzato da un crollo della fiducia in sé stessa che è parso palese durante tutto l’anno. Adesso ci si attende un cambio di rotta repentino dalla Giorgi, sin dai primi tornei del 2020.