short track femminile
Credit: ©International Skating Union (ISU)

In Giappone, nell’ultima giornata della terza tappa stagionale di Coppa del Mondo, la staffetta femminile si impone davanti a tutti e Arianna Fontana, dopo il 3° posto sui 1500, è seconda anche sui 500

Un altro podio per Arianna Fontana, una splendida vittoria per la staffetta femminile. Si chiude in trionfo la terza tappa stagionale di Coppa del Mondo per la Nazionale italiana di short track allenata da Assen Pandov e Ludovic Mathieu. Sul ghiaccio giapponese di Nagoya l’impresa più grande è proprio del quartetto femminile composto da Arianna Fontana (Fiamme Gialle), Martina Valcepina (Fiamme Gialle), Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur) e Nicole Botter Gomez (C.P. Pinè), prime davanti a Canada e Russia. Un successo decretato a dire il vero solo in seguito alla squalifica della Corea del Sud, prima sul tragurado durante la gara, e degli Stati Uniti. Particolare che nulla toglie alla magnifica prova delle azzurre, splendide nel centrare il primo acuto della stagione tra le staffette. E proprio tra le atlete tricolori, una volta di più, a mettersi in mostra in questa giornata è stata Arianna Fontana, seconda sui 500 dopo il gran terzo posto di ieri sui 1500. La fuoriclasse valtellinese, seconda in staffetta davanti alla Valcepina, ha poi chiuso l’atto conclusivo sulla distanza alle spalle della sola Boutin mentre l’altra azzurra ha vinto la finale B classificandosi quindi quinta sulla distanza. Top ten sfiorata invece nella seconda sessione dei 1500 metri invece per Mascitto, undicesima dopo il quarto posto in finale B. Sulla medesima distanza, ma al maschile, da registrare il 14° posto di Yuri Confortola (C.S. Carabinieri), il migliore degli uomini tricolori in questa rassegna giapponese.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE