mayer
LaPresse/Johann Groder

Paris ancora secondo nel superG di Lake Louise. Ottimo Casse, è quinto, trionfa Mayer

Il campione olimpico Matthias Mayer mette fine al regno norvegese, che durava da sette anni, nel superG sulla Men’s Olympic di Lake Louise e mette a segno una vittoria netta, grazie ad una gara perfetta. Il suo tempo di 1’31″40 è migliore di 4 decimi rispetto a quello di Dominik Paris che centra il secondo podio consecutivo della stagione, il 34esimo della carriera, e chiude il primo week-end della settimana con due piazzamenti eccellenti che lo confermano ai vertici della velocità internazionale. Paris è riuscito a mettere in pista due grandi gare, ma in entrambe le giornate ha trovato due avversari che hanno fatto una gara senza sbavature. Al terzo posto si è piazzato un altro austriaco, Vincent Kriechmayr, staccato di soli 9 centesimi da Paris e pari merito con lo svizzero Mauro Caviezel. Poi uno stupendo Mattia Casse, veloce quest’oggi su una pista che non perdonava gli errori. Il suo quinto posto a 60 centesimi dal vincitore lo lancia nella stagione con molte più certezze. Il miglior norvegese è Aleksander Kilde, sesto, mentre Kjetil Jansrud è ottavo e Thomas Dressen, il vincitore della discesa di sabato, termina al decimo posto. Ottimo anche il 13° posto per Emanuele Buzzi, al primo week-end di gare dopo l’infortunio che lo fermò nella passata stagione. Buzzi, al via con il 41 mette così a segno il miglior risultato in superG della sua carriera e manda segnali di novità nella squadra di velocità azzurra. Più indietro Peter Fill che ancora non appare al meglio della condizione fisica.

Mayer beffa Paris anche nella classifica generale che guida con 161 punti contro i 160 del carabiniere della Val d’Ultimo. Ora il circuito maschile si trasferisce negli Stati Uniti con le gare di Beaver Creek.

Ordine d’arrivo superG maschile Lake Louise (Can):
1. MAYER Matthias AUT 1’31″40
2. PARIS Dominik ITA +0″40
3. KRIECHMAYR Vincent AUT +0″49
3. CAVIEZEL Mauro SUI +0″49
5. CASSE Mattia ITA +0″60
6. KILDE Aleksander Aamodt NOR +0″76
7. ODERMATT Marco SUI +0″85
8. JANSRUD Kjetil NOR +0″93
9. THEAUX Adrien FRA +1″02
10. DRESSEN Thomas GER +1″10
11. FRANZ Max AUT +1″28
12. GANONG Travis USA +1″37
13. BUZZI Emanuele ITA +1″38
13. WALDER Christian AUT +1″38
15. FEUZ Beat SUI +1″42
16. SANDER Andreas GER +1″55
17. JANKA Carlo SUI +1″56
18. REICHELT Hannes AUT +1″61
19. TUMLER Thomas SUI +1″62
20. COCHRAN-SIEGLE Ryan USA +1″66
21. NYMAN Steven USA +1″67
22. ALLEGRE Nils FRA +1″72
23. FERSTL Josef GER +1″78
24. CLAREY Johan FRA +1″82
25. ROGER Brice FRA +1″89
26. ROGENTIN Stefan SUI +2″02
27. SEJERSTED Adrian Smiseth NOR +2″03
28. KLINE Bostjan SLO +2″05
28. FILL Peter ITA +2″05
30. DANKLMAIER Daniel AUT +2″06

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE