LaPresse

La notte NBA si apre con il successo dei Boston Celtics sui Cleveland Cavaliers, costretti ad arrendersi con il risultato di 129-117. Quinta vittoria consecutiva per i verdi, che chiudono i conti già dopo i primi due quarti, conclusi avanti di ben 15 punti. Prestazione sontuosa degli uomini di Brad Stevens, che centrano il 13° successo al TD Garden grazie all’ottimo lavoro di Brown e Tatum, autori di ben 64 punti in due.

Sorride anche Oklahoma, costretta a fare ancora una volta a meno di Danilo Gallinari, fermo per via di un infortunio alla caviglia. I Thunder centrano la quinta vittoria nelle ultime sei gare, superando Charlotte 102-104 dopo un tempo supplementare. Il migliore in campo per OKC risulta essere Shai Gilgeous-Alexander, capace di mettere a referto ben 27 punti e un ottimo 10/17 dal campo, così come Dennis Schroder, che chiude a quota 24.

Nonostante l’assenza di Giannis Antetokounmpo, tenuto a riposo per via di un problema alla schiena, Milwaukee supera agevolmente Atlanta con il punteggio di 86-112. Tutto semplice per i Bucks, che si affidano a Khris Middleton, autore di 23 punti, per scardinare la difesa avversaria. Piove sul bagnato invece per gli Hawks che, oltre la sconfitta, devono fare i conti con l’infortunio di Trae Young costretto a uscire per una distorsione alla caviglia.

Vittoria di misura per gli Orlando Magic, ma che sofferenza avere la meglio su Philadelphia. I padroni di casa dilapidano infatti un vantaggio di 10 punti a 110 secondi dalla fine, rischiando di essere ripresi dai Sixers, che si fermano a 98-97 finale. Il tiro decisivo di Embiid non trova il canestro sulla sirena, dunque i Magic possono esultare grazie alle buone prestazioni di Nikola Vucevic e Evan Fournier. Successo interno anche per Miami, che si sbarazza 113-112 di Indiana.

Momento felice infine per Golden State, che sembra aver trovato la strada giusta da percorrere. Gli Warriors trovano il quarto successo consecutivo contro Phoenix, imponendosi 105-96 al termine di una gara davvero consistente. Gli uomini di coach Kerr sono costretti ad inseguire nei primi tre quarti, prima di destarsi nel finale e azzannare la preda, portando a casa una vittoria che gli consente di avvicinarsi ai Pelicans, penultimi nella Western Conference.

I risultati della notte:

Boston Celtics-Cleveland Cavaliers 129-117
Charlotte Hornets-Oklahoma City Thunder 102-104 d1ts
Orlando Magic-Philadelphia 76ers 98-97
Atlanta Hawks-Milwaukee Bucks 86-112
Miami Heat-Indiana Pacers 113-112
Golden State Warriors-Phoenix Suns 105-96