Alberto Gandolfo/LaPresse

Una vittoria per riscattare il ko dell’ultimo turno, un successo fondamentale che permette a San Antonio di stendere a domicilio Memphis. Gli Spurs si impongono 115-145 grazie ad una prestazione magistrale, condita dai 40 punti di Aldridge e dai 26 di DeMar DeRozan. Ottima gara anche da parte di Marco Belinelli, anche lui in doppia cifra con 10 punti e autore della miglior giocata del match su Ja Morant.

Vittoria in trasferta anche per Philadelphia, che porta il proprio record a 11-4 nelle ultime 15 partite. Niente da fare per i Detroit Pistons, costretti ad inchinarsi con il risultato di 109-125, caratterizzato dai 35 punti di Tobias Harris (14/21 dal campo, 4 triple). Successo di misura invece per Cleveland, che si impone 121-118 al cospetto di Atlanta, rimasta in partita fino agli ultimi secondi di partita.

Serve l’extra-time a Indiana per avere la meglio sui Toronto Raptors, che cedono 120-115 al termine di un supplementare non proprio brillante. Non bastano i 30 punti di Lowry agli ospiti per uscire indenni dal Bankers Life Fieldhouse, in festa per il successo di Warren e compagni. Vincono e convincono davanti al proprio pubblico anche Orlando Magic e Miami Heat, che si sbarazzano senza problemi dei Chicago Bulls e degli Utah Jazz.

Denver Nuggets e Pelicans si impongono a domicilio su Phoenix Suns e Portland, portando a casa successi importanti in questo periodo delicato della stagione. Solo sei minuti e due punti segnati per Nicolò Melli, che dà il suo piccolo contributo per la vittoria di New Orleans. I 34 punti di James Harden invece permettono a Houston di superare a domicilio Sacramento, stesa con il punteggio di 104-113. Seconda vittoria di fila infine per Golden State, abili a superare i Timberwolves sfruttando i 30 punti di D’Angelo Russell, i 25 di Alec Burks e i 9 con 14 rimbalzi e 5 assist di Draymond Green.

risultati nba