Natale di vigilia per l’Allianz Powervolley Milano: domani alle ore 19.00 (diretta Raisport) all’Allianz Cloud si torna subito in campo per la prima giornata del girone di ritorno di Superlega. Nell’impianto meneghino va in scena la sfida tutta lombarda tra Milano e Monza, con la squadra di coach Piazza intenzionata, dopo aver effettuato il sorpasso sul filo del rasoio ai danni di Trento per il quarto posto, a rafforzare la propria posizione in classifica.

Con un Nimir Abdel Aziz in stato di grazia (il bomber olandese è primo in classifica per punti realizzati, 295, e servizi vincenti, 30 pari merito con Leon), l’Allianz Powervolley ha saputo issarsi nelle zone alte della classifica con un gioco a tratti spumeggiante. Dopo aver sopperito alle prolungate assenze di Piano ed Alletti, ora coach Piazza può contare sul reintegro del centrale in maglia numero 8, che può offrire al tecnico una soluzione nuova per il gioco meneghino.

Le ambizioni si rafforzano così giorno dopo giorno, consolidate dalla capacità della squadra di imporre i propri schemi e le proprie idee. Tuttavia il richiamo dell’allenatore a “tenere i piedi per terra” deve essere un monito importante per i giocatori che si ritroveranno di fronte una Monza totalmente differente da quella affrontata un girone fa nell’esordio vincente dell’Allianz Powervolley (secco 3-0). Con il ritrovato Orduna in regia e Kurek ad insidiare il primo posto come best scorer alle spalle di Nimir (il polacco è a quota 241 ed insegue a -54 punti), la squadra di coach Fabio Soli rappresenta un’insidia da non sottovalutare, soprattutto perché ora Milano vuole consolidare la propria posizione in classifica.

Chiudere infatti l’anno con una vittoria per poi recuperare energie mentali e fisiche nella pausa di gennaio imposta dagli impegni della FIVB per le qualificazioni olimpiche sarebbe un toccasana per la squadra guidata in panchina da coach Piazza che, sulla sfida con Monza, chiama a raccolta il pubblico milanese: “spero di vedere un’Allianz Cloud pieno perché credo che i ragazzi stiano facendo qualcosa di incredibile: è giusto che il pubblico glielo faccia sentire. Così come contro Verona, anche contro Monza non dobbiamo dipendere dalla nostra battuta, ma sappiamo che il servizio è un fondamentale che può far male agli avversari“.