Primi sorrisi all’Allianz Cloud per Milano che trova il successo su Vibo Valentia ed i primi tre punti tra le mura casalinghe. L’Allianz Powervolley si impone in quattro set con i parziali 22-25, 25-17, 25-19, 25-18, con una prestazione di carattere che rilancia la squadra di coach in classifica, ritornando così al quinto posto.

Era necessaria una prova d’orgoglio per la squadra milanese dopo lo stop patito domenica scorsa a Padova e l’Allianz Powervolley ha risposto positivamente alle stimolazioni del suo allenatore Roberto Piazza. Dopo un primo set in cui Milano è partita forte (7-2), la squadra ha subito il ritorno avversario che si è aggiudicata il primo parziale (22-25). Una scossa che è stata tuttavia utile per il risveglio dei padroni di casa che, trascinati da un super Petric (MVP del match), hanno iniziato a spingere sull’acceleratore e a mettere in crisi gli avversari. Ritrovando confidenza con il fondamentale del muro (14 totali, solo 6 nel secondo set), l’Allianz Powervolley ha man mano preso il largo, dimostrando di poter controllare il gioco e di poter gestire anche i momenti no dei suoi. Il serbo Petric, autore di 20 punti, ha preso per mano la squadra, colpendo in diagonale, dai 9 metri e a muro, trovando il contributo sempre costante di Clevenot (11 punti) e anche di Nimir che, nonostante una giornata non positivissima, ha chiuso con 18 punti a referto, senza dimenticare la prova eccellente in seconda linea di Pesaresi di Hoffer, quando chiamato in causa.

Accanto ai tre punti, Milano si porta via la prestazione di carattere dei suoi che hanno permesso all’Allianz Powervolley di trovare i primi tre punti nel nuovo Allianz Cloud e di ritornare quinti in classifica a quota 16 punti. «Avevo chiesto alla squadra di non aver il braccino e oggi hanno dimostrato di avere carattere – sono le parole di coach Piazza a fine gara –. Sono contento per i primi punti all’Allianz Cloud, sono contento perché la squadra ha capito che per vincere bisogna saper soffrire, che tutti sono utili e nessuno è indispensabile e contento perché tutta la panchina ha dato il suo contributo per la causa della squadra. Credo che la squadra oggi abbia giocato proprio di squadra e questa è la mia felicità». Ora si torna subito in palestra perché domenica 8 dicembre si torna in campo, sempre all’Allianz Cloud, contro Piacenza. Cercando un bis…

Non è mancata, infine, l’aspetto sociale del match: l’apertura della gara è stata caratterizzata dalla testimonianza di Paolo Cifronti ed Anna Rossi di Wheelchair Hockey, mentre l’ingresso in campo è avvenuto con i giocatori di Milano e Vibo accompagnati dai ragazzi con disabilità della Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS: il progetto volley4all della Fondazione Allianz UMANA MENTE e di Allianz Powervolley ha infatti scelto di abbinare la gara al tema della disabilità e della capacità dello sport di essere linguaggio universale capace di parlare anche di istanze sociali, relazionali ed educative. Sempre pochi minuti prima del fischio d’inizio l’opposto olandese dell’Allianz Milano Nimir Abdel Aziz ha ricevuto il premio Credem Banca MVP del mese di novembre.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE