dovizioso
Alessandro La Rocca/LaPresse

Andrea Dovizioso è famoso per essere schietto e senza peli sulla lingua: il forlivese non è mai stata una persona da giri di parole, bensì diretta e sincera. Ancora un secondo posto per il pilota Ducati nel campionato Mondiale, alle spalle di Marquez, al termine di un’annata ricca di spettacolo ma con una sfida meno accesa rispetto al 2018.

dovizioso
AFP/LaPresse

Dovizioso, ai microfoni di Forlì Today, ha parlato dei suoi tifosi e della loro… memoria corta: “negli ultimi due anni ho riscontrato grande supporto e questo mi ha fatto piacere. L’unico problema è che i fan hanno la memoria corta. Ti spingono tanto, ma poi se le cose non vanno come si aspettano allora cominciano a vedere solo i lati negativi senza capirne il perché. Il rapporto con i fan è sempre complicato perché loro non sanno tutto“.

Non è mancato poi un commento alla stagione 2019: “quando non si arriva alla vittoria manca sempre qualcosa. Sono tre anni che arrivo al secondo posto ed è un grande risultato. Secondo me è sbagliato guardarlo in maniera negativa. Ho tanta soddisfazione ad aver ottenuto questi risultati con la Ducati. Siamo stati competitivi insieme, ma abbiamo trovato sulla nostra strada Marc Marquez e tutti hanno difficoltà contro di lui. Non molliamo però, ci stiamo provando in tutti i modi“.

dovizioso
AFP/LaPresse

Mentre sul 2020 ha concluso: “dopo tre anni da secondo l’obiettivo è il Mondiale. Sappiamo che sarà complicato. Oltre a Marc ci sono i piloti della Yamaha e anche quelli della Suzuki. Penso che l’anno prossimo i tifosi si divertiranno perché ci saranno tanti concorrenti per il titolo. Speriamo che saremo io e la Ducati a farli divertire di più“.