Lapresse

Giornata importante a Tokyo, dove è stato inaugurato il nuovo stadio olimpico che ospiterà la cerimonia di apertura e quella di chiusura delle Olimpiadi 2020, in programma dal 24 luglio al 9 agosto.

Costruito al posto dell’impianto che ospitò i Giochi nel 1964, la nuova struttura ha una capienza di 60.000 spettatori ed è stata costruita dall’architetto Kuma con l’obiettivo di non far patire il caldo estivo agli spettatori. All’interno dello stadio sono stati installati infatti 185 grandi ventilatori e otto nebulizzatori, utili per combattere l’afa opprimente della grande metropoli nipponica.

Per costruire l’impianto è servito un investimento economico di 1,3 miliardi di euro, utilizzati anche per trasportare a Tokyo quasi 2000 metri cubi di legno di cedro, fondamentali per la fabbricazione di vele in omaggio alla pagoda del tempio di Horyuji, vecchia di 1.300 anni. Durante la cerimonia di inaugurazione, il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha elogiato il nuovo stadio: “ha un design di alto livello, oltre che appare in armonia con l’ambiente“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE