E’ successo davvero di tutto durante la notte NBA caratterizzata dalla vittoria dei Lakers contro Portland, dal bel successo di Belinelli ed i suoi Spurs, ma anche dalla magata (o “bastardata” dipende dai punti di vista) di Chris Paul. Riassumere cosa è accaduto nel finale di Thunder-Minnesota è davvero complicato, perchè tutto parte da una regola dell’NBA alla quale spesso non si presta tanta attenzione. I giocatori devono entrare in campo con la maglia dentro i pantaloncini, altrimenti gli arbitri stanno costretti a fischiare fallo tecnico con conseguenti penalità alla squadra che ha commesso il fallo.

Sul punteggio di 121-119 e con Towns pronto a tirare il secondo di due liberi importantissimi, entra in campo Bell ed il furbo Chris Paul si accorge che il cestista ha ancora la maglia fuori dai pantaloncini e si sta sistemando quando si trova già in campo. Dunque il play dei Thunder si sbraccia per far notare il tutto agli arbitri che prontamente puniscono Bell con un tecnico ed un libero trasformato da Gallinari. Risultato? Gara ribaltata, finita all’Overtime e vinta da Paul e soci 139-127. Senza la “giocata” di Chris Paul sarebbe di certo andata in modo diverso, ecco il video dell’accaduto.

 

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE