LaPresse/EFE

Luke Walton può tirare un sospiro di sollievo. Le accuse di violenza sessuale, messa in atto nei confronti della giornalista Kelli Tennant sono state ritirate dalla stessa, presunta, vittima. Quando era assistente dei Warriors, nel corso di un incontro in un hotel a Santa Monica, Walton avrebbe, secondo la testimonianza della donna, baciato sul collo, sulla faccia e sul seno la giornalista. Inoltre avrebbe avuto un’erezione che avrebbe fatto pensare la Tennant ad un possibile stupro imminente. L’attuale allenatore dei Sacramento Kings si è sempre difeso, sostenendo che sia stata la donna a volere l’incontro e che non sia mai avvenuto nulla di sessuale. Visto il particolare epilogo della vicenda, non è chiaro se le due parti abbiano trovato un accordo.