Daniel LEAL-OLIVAS / AFP

Pep Guardiola si trova ad affrontare un periodo complicato alla guida del Manchester City, la sconfitta nel derby con lo United ha fatto sprofondare i ‘Citizens‘ a 14 punti dal Liverpool, riducendo al lumicino le speranze di titolo.

AFP/LaPresse

Una situazione difficile da gestire, che ha spinto l’allenatore catalano a prendere seri provvedimenti, tra cui quello di vietare ai propri giocatori di partecipare alla festa di Natale organizzata dal club. Non tutti hanno preso di buon grado questa ‘punizione’ decisa da Guardiola, memore di quanto accaduto lo scorso anno, quando i festeggiamenti durarono fino a notte fonda condizionando le prestazioni con Crystal Palace e Leicester, match terminati con due sconfitte.

AFP/LaPresse

Per evitare il ripetersi degli stessi errori, Pep ha deciso di prevenire anziché curare, attirandosi però le ire dei propri giocatori. Intanto, sulle pagine del Daily Mail è spuntata l’indiscrezione che l’allenatore catalano potrebbe lasciare il Manchester City il prossimo giugno, con un anno di anticipo rispetto alla scadenza del suo contratto, fissata nel 2021. Nel suo contratto, secondo la stampa britannica, ci sarebbe una clausola che gli permetterebbe di dire addio al City nel caso in cui il club non si ritenesse soddisfatto di determinati risultati ottenuti in stagione. Una ‘via di fuga’ che, al momento, difficilmente Guardiola deciderà di intraprendere.