LaPresse/Fabrizio Corradetti

Un 2019 chiuso con la vittoria della Supercoppa Italiana, che segue la Coppa Italia ottenuta solo 5 mesi prima. La Lazio si gode questo straordinario momento, ricaricando le pile in vista dei primi impegni del 2020, che Simone Inzaghi spera sia foriero di vittorie.

Lazio
AFP/LaPresse

Intervistato dalla Rai ai Globe Soccer Awards, l’allenatore biancoceleste ha ammesso: “penso sia stato un anno fantastico, abbiamo vinto Coppa Italia e Supercoppa nel giro di 5 mesi. Siamo felici. Sappiamo che aumenteranno ancora le tensioni su di noi, ma siamo consapevoli che stiamo facendo grandi cose. Vogliamo migliorarci sempre, la squadra ha tantissima stima, ma adesso si ricomincia e bisognerà ricominciare ancora meglio di come si era finito. Sono contento di quello che sto facendo ma devo cercare sempre di fare meglio, perché nel calcio dietro non bisogna mai guardarsi. Sicuramente non bisogna dimenticare perché qualcosa di buono è stato fatto, ma il mio obiettivo e quello della mia squadra è di guardare avanti“.

Ibrahimovic
LaPresse/Spada

Su Ibrahimovic al Milan: “penso che Ibra possa aiutare il Milan, possa aiutare la squadra ad ottenere quello che vuole, mi hanno detto che sta ancora molto bene, che è un giocatore a tutti gli effetti, che , sapendo come si cura, può ancora fare la differenza nel campionato italiano“.