Thiago Motta
Foto LaPresse - Tano Pecoraro

Una sconfitta pesantissima che, con ogni probabilità, costerà anche l’esonero a Thiago Motta. Il Genoa esce con le ossa rotte da San Siro, perdendo 4-0 al cospetto di un’Inter troppo più forte rispetto ai rossoblù.

Esposito
Lapresse

Il destino dell’allenatore italo-brasiliano sembra a questo punto segnato, nonostante le sue parole nel post gara ai microfoni di Sky Sport: “abbiamo iniziato bene la partita, dopo il primo gol è stato difficile gestire la gara. L’Inter ha dimostrato perché lotterà per lo scudetto. Il mio riferimento sono i giocatori, sono orgoglioso di loro. Cercano di dare il 100% in campo. Anche se il risultato è ampio noi abbiamo cercato di aggredire l’avversario, ma l’Inter ci ha messo in difficoltà. Ho visto i miei giocatori ovviamente tristi per la partita. Io chiedo sempre a loro di ripartire da dietro anche se siamo pressati”.

Thiago Motta
Foto LaPresse – Tano Pecoraro

Infine Motta ha chiosato: “abbiamo commesso degli errori tecnici, ma davanti avevamo una grande squadra. Non siamo stati capaci di imporre il nostro gioco. Sono orgoglioso dei miei giocatori, qualcosa si deve cambiare sono convinto di poterlo fare. Il rapporto che ho con i giocatori mi rassicura per il futuro“.