Renato Paratore, sesto con 202 (69 67 66, -14), è salito ancora e competerà per il titolo nel giro finale dell’Afrasia Bank Mauritius Open, secondo evento dell’European Tour 2020 in svolgimento sul tracciato dell’Heritage GC (par 72), a Heritage Bel Ombre nell’isola di Mauritius. Si è mantenuto in buona classifica Lorenzo Gagli, 24° con 208 (71 67 70, -8).

Paratore rende due colpi ai tre leader con 200 (-16), il francese Antoine Rozner (67 67 66), il belga Thomas Detry (67 66 67) e lo scozzese Calum Hill (68 64 68), e uno allo statunitense Sihwan Kim e al 18enne danese Rasmus Hojgaard, quarti con 201 (-15).

Hanno possibilità di lottare per il successo, oltre al sudafricano Brandon Stone che affianca il romano, anche l’altro sudafricano Christiaan Bezuidenhout e lo scozzese Connor Syme, ottavi con 203 (-13), il cinese Ashun Wu, il danese Soren Kjeldsen, il transalpino Benjamin Hebert e lo scozzese Grant Forrest, decimi con 204 (-12).

Antoine Rozner ha girato in 66 (-6) colpi con un eagle, cinque birdie e un bogey, Thomas Detry in 67 (-5) con sette birdie e due bogey e Calum Hill – appena approdato sul circuito maggiore con il secondo posto nella money list del Challenge Tour 2019 (tre titoli in carriera), sorpassato nell’evento conclusivo da Francesco Laporta – in 68 (-4) con sei birdie e due bogey. Anche per Renato Paratore 66 colpi, ma con sei birdie senza bogey, che gli hanno permesso di risalire la graduatoria di sei gradini, mentre Gagli si è ben difeso con un 70 (-2) frutto di quattro birdie e di due bogey. È uscito al taglio Edoardo Molinari, 120° con 146 (73 73, +2). Il montepremi è di un milione di euro.

Diretta su GOLFTV – L’Afrasia Bank Mauritius Open viene trasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Quarta giornata: domenica 8 dicembre, dalle ore 8,30 alle ore 13,30. Commento di Maurizio Trezzi, Marco Durante e di Federico Colombo.