wolff
Photo4/LaPresse

Si sono tenute ieri sera a Parigi le premiazioni del campionato 2019 di Formula 1. Sul palcoscenico sono saliti gli uomini Mercedes: Hamilton, Bottas e anche Wolff, che a margine dell’evento ha parlato del suo futuro.

toto wolff
photo4/Lapresse

Il nome del team principal Mercedes è stato affiancato spesso ad un ruolo in liberty media, ma Wolff stesso ha smentito diverse volte questi rumors. Adesso, soprattutto con la possibilità di un addio di Hamilton alla Mercedes, lo scenario potrebbe cambiare: “quello che ho scoperto è che mi piacciono le relazioni all’interno del team e le relazioni con il board di Daimler. Questa è una parte fondamentale del mio stato di benessere nel mio ruolo. Ci hanno davvero creduto e ci hanno dato tutto lo spazio di cui abbiamo bisogno per il successo di questa squadra. E non voglio prendere alla leggera una decisione che coinvolgerà il futuro di tutti. Servirà del tempo, ma non credo che ci saranno sorprese”.

Riguardo al futuro di Hamilton Wolff ha continuato: “siamo stati insieme per un bel po’ di tempo e ci fidiamo l’uno dell’altro. Abbiamo attraversato momenti difficili insieme e siamo usciti più forti con un legame migliore. E oltre a noi, ci sono molti altri che fanno parte della cerchia ristretta all’interno della squadra. E’ qualcosa di normale. I giornali lanciano bombe del genere. A volte le raccogliamo e ci esplodono in mano. Fa parte del gioco ed è bello sapere che durante l’inverno ci sono questi discorsi, ma allo stesso tempo noi due ne parliamo sempre. Non ci sono mai state sorprese. Quando le cose sono apparse sulla stampa, erano settimane o mesi che sapevamo quale fosse il nostro pensiero. Quindi fa parte della Formula 1, credo“.