federer
AFP/LaPresse

Eugene Lapierre ha svelato un particolare retroscena su Roger Federer: il diretto del Masters 1000 di Montreal ha raccontato l’attenzione del tennista svizzero verso le nuove leve del tennis

Roger Federer vive in tennis a 360°. Il campione svizzero non è soltanto uno dei giocatori più forti che abbia mai calcato un campo da tennis, ma è anche un fine conoscitore della disciplina. A Federer piace osservare, soprattutto gli avversari, non solo per studiarne il repertorio di colpi, ma anche per capirne le reali potenzialità.

In questo senso, il 38enne svizzero ama confrontarsi con i Next-Gen, le giovani leve che rappresentano il futuro del tennis. Eugene Lapierre, direttore del Masters 1000 di Montrel, ha svelato a ‘TennisWorldUSA’ la predilezione di Federer per due tennisti in particolare: “si interessa molto dei giovani giocatori e certe volte persino li chiama prima del match. Ispira veramente tutti. So che ha un grande interesse per Félix Auger-Aliassime, dice che potrebbe diventare davvero un ottimo giocatore. Lo stesso dice anche di Cori Gauff. Gli piace anche allenarsi coi più giovani. Probabilmente la sua è una delle più grandi conoscenze del circuito, sa tutto di tutti i giocatori. Se può diventare un allenatore? Penso che gli piacerebbe rimanere nel mondo del tennis, non a caso ha organizzato lui la Laver Cup”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE