Jordan
LaPresse/PA

I contratti di Lewis Hamilton e Toto Wolff scadranno entrambi alla fine del 2020, un’occasione troppo ghiotta secondo Eddie Jordan per la Ferrari, che potrebbe decidere di non farseli scappare.

Photo4/LaPresse

Interrogato sul futuro del britannico e del team principal austriaco, l’ex team manager ha espresso le proprie sensazioni ai microfoni di Top Gear: “è il momento giusto nella carriera di Lewis Hamilton per passare alla Ferrari, ciò che rende possibile questo scenario è il fatto che anche il contratto di Toto Wolff con la Mercedes scadrà nel 2020. Hamilton andrebbe in Ferrari soltanto con la consapevolezza di avere un suo ‘uomo’ che possa proteggerlo da Leclerc, perciò credo che il Cavallino porterà a Maranello anche Wolff. Alla Scuderia di Maranello manca un manager con le corse nel sangue come Toto, uno che sappia gestire al meglio l’organizzazione di un team e le strategie di gara oltre che i rapporti tra i piloti”.

leclerc
LaPresse

Un’esperienza in Ferrari che, secondo Jordan, stuzzicherebbe anche Wolff: “avere nel curriculum personale un’esperienza in Ferrari fa gola, soprattutto se vincente. Sono certo che Hamilton nel 2021 andrà in Ferrari insieme a Wolff, a Maranello non servono due numeri uno, ma non lasceranno andar via Leclerc. Per il monegasco la possibilità di batter Hamilton a parità di macchina sarebbe sicuramente imperdibile per dimostrare il suo valore”.

Vettel
Photo4/LaPresse

Sul futuro di Vettel, infine, Jordan ha ammesso: “non può tornare in Red Bull, perché Verstappen lo batterebbe nettamente. Se la Mercedes dovesse decidere di rimanere in F1, allora potrebbe virare su Vettel come premio di consolazione dopo aver perso Hamilton. Ma secondo me si ritirerà”.