medvedev
AFP/LaPresse

L’ITF non è a conoscenza di tennisti russi menzionati nel rapporto McLaren del 2016. Inoltre non risultano prove di manipolazioni, alterazioni, cancellazioni di dati anti-doping nei database del laboratorio di Mosca che li riguardino”. Questa la nota dell’ITF diffusa attraverso l’agenzia di stampa russa TASS. In merito alla squalifica della Russia dalle prossime Olimpiadi di Tokyo, sin dall’inizio si è parlato di una totale estraneità da parte dei tennisti, i quali non hanno nulla a che vedere col doping di stato che è stato portato avanti in altre discipline.

E’ ben noto che i tennisti vengano sottoposti con assiduità a controlli antidoping in giro per il Tour, dunque non ci sono mai stati dubbi attorno ai giocatori russi ben monitorati nelle ultime annate da ATP e WTA. Adesso arriva anche la conferma dell’ITF, dunque i tennisti russi potranno disputare le Olimpiadi anche se sotto bandiera neutrale ed è ciò che farà Medvedev, il quale ha fatto sapere che al di là delle questioni legate al doping di stato russo, lui intende prendere parte a Tokyo 2020 essendo totalmente estraneo alla questione. Assente invece Maria Sharapova, la quale ha preso già altri impegni in concomitanza con le Olimpiadi.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE