Cerri
Foto LaPresse/Tocco Alessandro

Un gol pesantissimo, che non solo ha regalato tre punti al Cagliari, ma ha anche permesso ad Alberto Cerri di di scrollarsi di dosso i fischi e le critiche degli ultimi mesi.

Cerri
Foto LaPresse/Tocco Alessandro

La notte dell’attaccante rossoblù è tutta qui, ma anche nei panini mangiati in piena notte insieme a Radja Nainggolan e a papà Davide, arrivato fino in Sardegna sperando in una notte così del figlio. Il centrocampista belga non ci ha pensato su due volte e, dopo la partita, ha accompagnato i due ai ‘caddozzoni’, chioschi aperti fino a tardi dove si mangiano panini golosi. “C’è stato pure l’antidoping, non avevo mangiato in spogliatoio, e allora via con salsiccia e patatine con Radja e gli amici” le parole di Cerri.

Cerri
Foto LaPresse/Tocco Alessandro

Poi non ho dormito fino alle 5, arrivavano troppi messaggi. Alle otto mi sono risvegliato, dovevo andare al campo. Sognavo quel gol, quella palla che Luca Pellegrini mi ha messo così bene“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE