LaPresse

Ha una carriera prestigiosa nella boxe, ha fatto una comparsa in WWE e adesso sogna di sbarcare nelle MMA. Tyson Fury è un personaggio eclettico, ma soprattutto ha tanta voglia di mettersi sempre in gioco. Il passaggio nelle arti marziali miste non è certo un gioco da ragazzi, specie per un pugile che, di norma, non è abituato a prese di wrestling, sottomissioni e soprattutto tutta la parte di lotta riguardante l’utilizzo delle gambe. Ma ci si può lavorare.

Tyson Fury ha già in programma un allenamento a Dublino con Conor McGregor nel quale potrà mettere le prime basi, nonostante all’orizzonte ci sia comunque la sfida contro Deontay Wilder che ha la priorità: “penso che Conor sia un combattente assolutamente fantastico e in grado di prepararmi a dovere per un debutto in quel mondo, si è offerto di allenarmi e se decidessi di dedicarmi alle MMA, quale allenatore migliore potrei avere? Non vedo l’ora di andare a Dublino per allenarmi con lui. Presto pianificherò una sessione di allenamento, questo è certo. Mi piace molto la nuova sfida. Non so dove o quando farò il mio debutto in MMA ma quando avrò finito la mia carriera nel pugilato proseguirò per quella strada“.