Gasperini
AFP/LaPresse

Una partita a senso unico, mai in discussione per merito di un’Atalanta indemoniata, riuscita a mettere alle corde il Milan e a rifilargli ben cinque gol.

Luis Muriel Atalanta
Massimo Paolone/LaPresse

Un pomeriggio dolcissimo per Gasperini, apparso alquanto in estasi ai microfoni di DAZN nel post gara: “chiudiamo un 2019 fantastico, la vittoria di oggi è il coronamento di questa annata e ora possiamo festeggiare il Natale nel migliore dei modi. La sconfitta contro il Bologna bruciava molto e oggi abbiamo subito indirizzato la partita sul binario giusto. Riceviamo molti complimenti ma bisogna inoltrarli ai giocatori che potrebbero imporsi anche nelle cosiddette big. Faccio l’esempio di Malinovskyi che ha avuto un impatto straordinario sul campionato italiano. Ha sempre fatto delle prestazioni importanti ed è un giocatore in evoluzione sotto l’aspetto tattico. La nostra forza è avere giocatori come lui“.

Kulusevski
Foto Claudio Martinelli/LaPresse

Per quanto riguarda gli obiettivi, Gasperini ha ammesso: “vogliamo arrivare in Europa e siamo in quel gruppetto di squadre con Inter e Juventus che sono irraggiungibili e con Lazio e Roma che stanno facendo bene. Kulusevski? Parliamo di un giocatore di proprietà dell’Atalanta che sta facendo delle cose straordinarie. Nel suo ruolo avevamo molti giocatori e abbiamo deciso di cederlo in prestito per farlo giocare. A Parma sono stati bravi e ha trovato l’ambiente ideale“.