LaPresse/PA

Tre mesi fa il destino si era presentato alla sua porta, mettendolo di fronte ad un’altra tremenda sfida da vincere. Angus MacDonald non si è tirato indietro, si è messo i parastinchi ed è sceso in campo per l’ennesima dura battaglia della sua vita.

MacDonald
LaPresse/PA

Questa volta non c’erano avversari da fermare o dribblare, bensì un tumore all’intestino da mettere ko con tutta la forza possibile. Al suo fianco l’intero Hull City, compresi quei tifosi che non gli hanno mai fatto mancare il proprio sostegno e la propria vicinanza. Tre mesi dopo, la battaglia sembra vicina alla conclusione, con la vittoria più bella che la sua carriera potesse regalargli. La malattia non è stata ancora definitivamente debellata, ma sembra che il corpo del giocatore inglese risponda bene alle cure e sia vicino alla completa guarigione.

Mihajlovic
Foto Massimo Paolone/LaPresse

Un po’ come Sinisa Mihajlovic che, dopo il trapianto di midollo, vede finalmente la luce dopo mesi di angoscia passati a combattere la leucemia. Il prossimo obiettivo di Angus MacDonald adesso è quello di tornare addirittura in campo, l’Hull City lo aspetta per festeggiare con lui nuove vittorie e, soprattutto, il ritorno alla normalità!