Nessuna fretta, Allegri disegna il suo futuro: “torno a giugno, non ho intenzione di subentrare in corsa”

L'ex allenatore della Juventus ha sottolineato come abbia intenzione di tornare in panchina a giugno

Massimiliano Allegri spegne le voci circa un suo possibile ritorno in panchina durante questa stagione, l’ex allenatore della Juventus infatti ha preso la decisione di osservare un anno sabbatico, per rientrare direttamente a giugno.

allegri
Alfredo Falcone – LaPresse

Nessuna fretta per il tecnico toscano, intento ad imparare l’inglese per non precludersi nemmeno un’esperienza all’estero, come ammesso da lui stesso ai microfoni di ESPN: “torno a giugno, non so se lo si può definire un anno sabbatico o no. Giovanni Branchini e io siamo arrivati immediatamente a questa decisione. Non appena il rapporto con la Juventus si è concluso, la decisione è stata quella di prendermi un anno. Ho fatto il calciatore per 18 anni e sono allenatore da 16. Mi sono fermato quest’anno dopo 34 anni. Sono felice. Ho la possibilità di riflettere, andare a parlare con la gente, fare cose nella mia vita privata di cui sono appassionato come andare a teatro, alle mostre d’arte, leggere libri. Sto prendendo lezioni qui a Milano. Ora riesco a parlare abbastanza bene. Trovo la parte di ascolto un po’ più difficile. Se parlo con qualcuno che mi aiuta parlando un po’ più lentamente, allora capisco. Guardo i film in inglese e se leggo qualcosa in inglese lo capisco bene“.

JAVIER SORIANO / AFP

Sulla prossima sfida, Allegri ha rivelato: “il prossimo anno sarà un anno importante. Importante per la scelta che farò e la necessità di essere preparato per questo. Dopo un anno fuori e cinque anni alla Juventus, non voglio tornare in partita e fare male. Mi farebbe male“.