Balotelli
Claudio Grassi/LaPresse

Cori razzisti contro Mario Balotelli durante Verona-Brescia: l’attaccante prende il pallone e lo tira contro i tifosi, poi esce dal campo infuriato

Un altro episodio di razzismo durante una gara di Serie A. Nel corso del secondo tempo di Verona-Brescia, i tifosi di casa hanno preso di mira Mario Balotelli con una serie di cori razzisti ai suoi danni. L’attaccante del Brescia, spazientito per quanto stava accadendo, ha deciso di farsi giustizia da solo prendendo in mano il pallone e calciandolo con forza contro la curva scaligera. ‘Supermario’ si è poi allontanato dal campo infuriato, prima che compagni e avversari lo fermassero rassicurandolo. Il gioco è stato sospeso dall’arbitro per qualche minuto e dagli altoparlanti è stato emesso l’annuncio di far cessare i cori razzisti per evitare la sospensione definitiva della gara.