Venezia
Claudio Furlan/LaPresse

La nuotatrice veneta ha voluto esprimere la propria indignazione per quanto accaduto a Venezia, sottolineando come il disastro si sarebbe potuto evitare

Sono giorni difficili per la città di Venezia, colpita da un violento nubifragio che ha letteralmente sommerso il capoluogo veneto. Abitazioni distrutte, monumenti danneggiati e tantissima acqua anche in piazza San Marco, fulcro della Serenissima.

Venezia
Claudio Furlan/LaPresse

Una situazione drammatica che non ha lasciato insensibile Federica Pellegrini, nata a Mirano ma cresciuta a Spinea, cittadina di 30mila abitanti situata a meno di venti minuti di treno da Venezia. La nuotatrice azzurra si è sfogata sui social, prendendosela soprattutto con le istituzioni: ‘È difficile scrivere qualcosa su Venezia in questi giorni perché si è scritto tanto si sono date tante colpe, si sono accelerati lavori che dovevano essere già finiti e intanto… Intanto la gente, i Veneziani, nelle loro case stanno combattendo contro qualcosa di imbattibile… l’acqua…. l’acqua entra, se deve entrare, entra impetuosa, fredda. La gente spala merda e noi parliamo, parliamo, parliamo!! L’acqua, a Venezia, non si fermerà mai, ma questo si è sempre saputo, è sempre stato così. Non come questa volta però! Questa volta l’acqua che è arrivata aveva la mia altezza, è arrivata di notte, quando fa più paura, ed era mossa da un vento glaciale!! Vi dico quello a cui credo io… Il clima sta peggiorando e continuerà a farlo… Bisogna prenderne atto e cominciare a prevenire, a proteggere la nostra gente, a proteggere le nostre Città, a proteggere la nostra storia!! Fermare l’acqua è utopia, limitare i danni è il DOVERE di chi è pagato per farlo!! (E quasi 7 miliardi sono tanti)’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

È difficile scrivere qualcosa su Venezia in questi giorni perché si è scritto tanto si sono date tante colpe, si sono accelerati lavori che dovevano essere già finiti e intanto….intanto la gente, i Veneziani, nelle loro case stanno combattendo contro qualcosa di imbattibile..l’acqua…l’acqua entra ,se deve entrare,entra,impetuosa,fredda.La gente spala merda e noi parliamo,parliamo, parliamo!! L’acqua, a Venezia, non si fermerà mai, ma questo si è sempre saputo, è sempre stato così. Non come questa volta però! Questa volta l’acqua che è arrivata aveva la mia altezza, è arrivata di notte, quando fa più paura, ed era mossa da un vento glaciale!!…vi dico quello a cui credo io…. il clima sta peggiorando e continuerà a farlo..bisogna prenderne atto e cominciare a prevenire, a proteggere la nostra gente, a proteggere le nostre Città, a proteggere la nostra storia!! Fermare l’acqua è utopia, limitare i danni è il DOVERE di chi è pagato per farlo!! (E quasi 7 miliardi sono tanti) 🙄🙄

Un post condiviso da Federica Pellegrini (@kikkafede88) in data:

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE