berrettini
AFP/LaPresse

Berrettini pronto all’esordio nel nuovo format della Coppa Davis: le parole del numero 8 del rankign Mondiale alla vigilia della sfida col Canada

E’ tutto pronto a Caja Magica per la nuova edizione della Coppa Davis di Gerard Piquè: inizieranno domani le primissime finals con 18 squadre divise in sei gironi. L’Italia scende in campo con Fognini, Berrettini, Sonego, Seppi e Bolelli ed è stata inserita nel gruppo F con Canada e Stati Uniti. Domani l’esordio contro la squadra canadese per gli azzurri che disputeranno tre match per ogni sfida: due singolari e un doppio al meglio dei tre set.

berrettini
AFP/LaPresse

Berrettini, numero 8 al mondo , reduce dalle ATP Finals è pronto a tornare in pista con la divisa azzurra: “sto ancora cavalcando l’onda; sto realizzando quanto accaduto nei giorni scorsi. Sono super fiero e orgoglioso di quanto ho fatto in questo 2019, perchè un traguardo come le Atp Finals era impensabile 5 o 6 mesi fa. Ma so anche che devo guardare avanti e continuare a lavorare tanto. Sono un ambizioso e voglio sempre migliorarmi. Il nuovo format? Io ho esordito lo scorso febbraio in India e proprio quella trasferta molto complicata, a Calcutta, in cui abbiamo giocato sull’erba, mi è servita molto per il resto della stagione. E’ stato un momento importante, con un esordio vincendo. Certo la formula è cambiata, si decide tutto nell’arco di una settimana e non si gioca in casa o fuori. Ci sono tante squadre e penso che sarà stimolante. E poi è sempre la Davis. Per quanto mi riguarda, da quando ero ragazzino ho sognato di giocarla. La Davis ti regala emozioni speciali“, ha dichiarato alla vigilia dell’esordio.

berrettini
AFP/LaPresse

Il ranking è importante ma in Davis conta di più essere squadra, conta la solidità del gruppo. Abbiamo un team competitivo, ma con questa nuova formula è difficile fare pronostici. Per tutti è una prima volta. Ovviamente mi auguro che l’Italia centri un grande risultato e sono convinto che abbiamo buone possibilità“, ha concluso il romano.