Mancini
Jennifer Lorenzini/LaPresse

Il commissario tecnico ha parlato subito dopo il sorteggio di Bucarest, che ha inserito l’Italia nel gruppo con Galles, Svizzera e Turchia ad Euro 2020

Sorteggio tutto sommato positivo per l’Italia, che pesca Svizzera, Galles e Turchia nel proprio girone ad Euro 2020. Selezioni complicate da affrontare ma senza dubbio non al livello delle big, finite quasi tutte nello stesso gruppo come Francia, Portogallo e Germania.

sorteggio euro 2020
AFP/LaPresse

Interrogato sull’esito del sorteggio ai microfoni della Rai, il ct Mancini ha ammesso: “è sempre bello vedere un sorteggio, quando sei alla fase finale le squadre sono tutte competitive, poteva capitare di prendere la Francia ma alla fine è un gruppo equilibrato. Le partite sono da giocare, non siamo favoriti, sono tutte squadre che giocano un buon calcio. Il fatto di giocare a Roma ci avvantaggia un po’ ma sono tutte gare difficili. Il Galles gioca un buon calcio, con tanti nazionali in Premier: è una squadra solida, non facile da battere. Se si vuole arrivare a Londra, bisogna fare tutto il percorso. Tutte le partite sulla carta possono essere semplici, ma pensiamo per ora al primo gruppo e a passarlo bene senza fare il passo più lungo della nostra gamba“.

sorteggio euro 2020
AFP/LaPresse

Mancini poi si è soffermato sul girone della Germania, sorteggiata con Francia e Portogallo: “è un gruppo difficile ma passano le prime due di ogni girone e le quattro migliori terze. Sono tutte partite da giocare, non scontate, magari qualcuna delle favorite andrà fuori ma se uno vuole arrivare a Londra deve incontrarle tutte e batterle. Noi stiamo facendo le cose per bene, c’è ancora tanto da lavorare, e c’è da lavorare di più quando le cose migliorano. Dovremo migliorare molto da qui a inizio Europeo. Tanti ragazzi hanno contribuito alla riscossa della Nazionale, sono stati bravi, hanno creato un ottimo gruppo. Purtroppo sono più di 23, sarà un grande problema“.