Marco Alpozzi/LaPresse

Primo successo tricolore nella stagione di Coppa del Mondo, con la grande vittoria della campionessa valtellinese sulla distanza più breve ovvero la sua prediletta

Fenomenale. Martina Valcepina (Fiamme Gialle) riparte forte, fortissimo, e all’alba di questa lunga stagione regala già all’Italia il suo primo trionfo. A Salt Lake City, nella seconda giornata della tappa d’esordio di Coppa del Mondo, la campionessa valtellinese supera indenne quarti di finale e semifinale della prima sessione dei 500 metri, la sua distanza prediletta, e nell’ultimo atto si impone con autorità staccando le avversarie e regalandosi la quarta affermazione in carriera in un appuntamento di Coppa del Mondo.

Tra l’altro il quarto consecutivo dopo quello di Dresda e i due di Torino con cui aveva chiuso la scorsa stagione. E domani la possibilità di replicare con la seconda sessione sulla distanza. Una gara, i 500 di oggi, che hanno visto anche l’ottima prestazione di Elena Viviani (Fiamme Gialle), quarta in finale B e dunque ottava complessivaTre piazzamenti da top ten per l’Italia anche nei 1500 dove Arianna Fontana (Fiamme Gialle), in finale A, ha chiuso sesta davanti ad Arianna Sighel (Fiamme Oro), penalizzata e dunque settimanona complessiva invece Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur) dopo la seconda piazza della Finale B.

Sempre sui 1500, ma tra gli uomini, Yuri Confortola (C.S. Carabinieri) e Tommaso Dotti (Fiamme Oro Moena) sono rispettivamente 11° e 12°. Purtroppo fuori dalla finale A la staffetta azzurra femminile formata da Fontana, Valcepina, Sighel e Viviani, terze in batteria dietro a Corea del Sud e Canada e dunque qualificate soltanto per la semifinale B.