L’ex manager del campione tedesco è tornato a parlare delle condizioni del Kaiser, soffermandosi sul comportamento della moglie

Pochi giorni fa, la famiglia di Michael Schumacher ha finalmente rotto il silenzio dopo sei anni, con le prime dichiarazioni della moglie Corinna che ha tranquillizzato i tifosi ammettendo come il marito continui a combattere.

Photo4

Parole che comunque non convincono Willi Weber, ex manager del sette volte campione del mondo, allontanato proprio dalla consorte del Kaiser subito dopo l’incidente. Intervistato ai microfoni del sito tedesco Express.de, Weber ha ammesso: “so che Michael è rimasto ferito gravemente e nulla più, non so se ha fatto progressi con la riabilitazione o altro. Mi piacerebbe molto rivederlo, stringergli la mano. Ma sua moglie Corinna non me lo permette. Ha paura che scopra la verità sulle sue condizioni e la riveli al pubblico. Credo fermamente nella guarigione di Michael perché so che è un combattente. Se c’è una possibilità, la sfrutterà. Non può essere questa la fine. Prego tutti i giorni per lui e sono convinto che lo rivedremo”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE