james harden
Medie da alieno, si può solo limitare ma non fermare. Harden trascina i Rockets ogni sera, Houston gioca e respira a sua immagine e somiglianza, barba compresa. Un serio candidato al titolo MVP (LaPresse/Reuters)

James Harden inarrestabile: il Barba ne mette a segno 49, ko gli italiani in campo nella notte NBA

E’ la sfida tra Chicago Bulls e Brooklyn Nets ad aprire la serie di match di NBA disputati nella notte italiana. I Bulls hanno ceduto ai loro rivali davanti al pubblico di casa col punteggio di 111-117. Nonostante i 36 punti di LaVine i padroni di casa non sono riusciti a battere i rivali, trascinati invece dai 24 punti di Dinwiddie.

Ko anche gli Indiana Pacers, sconfitti per mano dei Milwaukee Bucks col punteggio di 83-102. I Bucks sono stati trascinati da un ottimo Antetokounmpo, a referto con 26 punti e 13 rimbalzi.

Una sfida con finale mozzafiato invece quella tra New York Knicks e Charlotte Hornets, che hanno trionfato per un solo punto, 102-103, trascinati alla vittoria dai 29 punti di Graham. Ai padroni di casa non è bastato Barrett, a referto con 22 punti.

Bene i Miami Heat, che hanno superato col punteggio di 109-94 i New Orleans Pelicans. Ottima prestazione di Nunn, a referto con 22 punti, mentre ai Pelicans non sono bastati i 27 punti di Alexander-Walker. 10 invece i punti dell’italiano Melli, in 27 minuti trascorsi in campo.

James Harden ancora una volta è stato protagonista di una prestazione mostruosa: il Barba ha trascinato alla vittoria i suoi Houston Rockets contro i Minnesota Timberwolves, schiacciati col punteggio di 105-125. 49 i punti realizzati da Harden, mentre ai Timberwolves non sono bastati i 27 punti e 15 rimbalzi di Towns.

Sorridono i Dallas Mavericks, che hanno superato col punteggio di 110-102 i Toronto Raptors. Ottima prestazione di Doncic, a referto con 26 punti e 15 rimbalzi.

Amara sconfitta per i San Antonio Spurs di Belinelli, a referto con un rimbalzo ed un assist. Gli Spurs hanno ceduto ai Portland Trail Blazers per 116-121: non sono bastati i 30 punti e 13 rimbalzi di Aldridge. Mentre a fare la differenza per i Blazers è stato McCollum, a referto con 32 punti.

Infine splendida vittoria per i Los Angeles Clippers, che hanno mandato al tappeto gli Atlanta Hawks per 150-101. E’ stato Paul George il miglior realizzatore del match, con 37 punti, mentre agli Hawks non sono bastati i 20 punti di Young.