LeBron James
AFP/LaPresse

LeBron James tracina i Lakers al successo contro San Antonio, i Dallas Mavericks sorridono con Doncic mentre Leonard fa felici i Clippers

Il successo esterno dei Lakers, il sorriso casalingo dei Clippers e la splendida vittoria di Miami. Tante emozioni nella notte NBA appena conclusa, capace di tenere incollati davanti alla tv milioni di telespettatori. Si comincia con la netta prova di forza di Indiana che, davanti al proprio pubblico, non lascia scampo ai Chicago Bulls.

I Pacers si impongono 108-95 al termine di un match tirato, che i padroni di casa riescono a piegare a proprio favore grazie alle ottime prestazioni di Warren e Brogdon. Successo senza discussioni anche per Miami, che asfalta 129-100 i Rockets, a cui non bastano i 29 punti di Harden per uscire indenni dall’American Airlines Arena. Importante vittoria esterna per Sacramento, che vìola il parquet dei New York Knicks. La partita termina 92-113 per gli ospiti, sempre avanti nel punteggio sin dal primo quarto. Niente da fare invece per San Antonio Spurs al cospetto dei Los Angeles Lakers, trascinati dalla solita coppia James-Davis. Tripla doppia per il LeBron, che mette a referto 21 punti, 13 assist e 11 rimbalzi, gli stessi di Davis che segna invece 25 punti con soli 2 assist. Ampio successo esterno anche per Dallas, che si impone 111-131 su Cleveland grazie ad un monumentale Luka Doncic, in tripla doppia come LeBron James con 29 punti, 14 rimbalzi e 15 assist. Vincono e convincono infine anche i Clippers che, con un Kawhi Leonard in giornata di grazia, stendono 105-94 i Jazz a cui non basta un ottimo Donovan Mitchell per evitare il ko.